(IN) Netweek

MILANO

MuseoCity Milano al via, il programma delle visite guidate gratuite ai musei della città

Share

A partire da questa settimana e fino a dicembre 2019, MuseoCity, in collaborazione con Milanoguida, propone ogni mese una visita guidata gratuita a uno dei grandi musei della città, per favorire la conoscenza del patrimonio culturale, storico e artistico milanese e coinvolgere, proprio grazie alla tipologia di iniziativa, anche il pubblico meno esperto, con una particolare attenzione ai giovani e alle famiglie.

MuseoCity e Milanoguida

MuseoCity è una associazione no profit fondata nel 2016 con l’intento di avvicinare il pubblico alle istituzioni e agli enti museali e di valorizzare questi ultimi, con i quali appunto organizza eventi e approfondimenti. Milanoguida, invece, è la prima agenzia di visite guidate a Milano, attiva da 10 anni, che si rivolge a cittadini, turisti, scuole e operatori con una combinazione tra tecnologia digitale e qualità culturale, garantita da guide tutte in possesso di abilitazione e certificazione della Città Metropolitana.

Ecco i primi appuntamenti di queste speciali visite al Museo

Domenica 3 febbraio si inizia con Palazzo Morando in via Sant’Andrea, sede del Museo di Storia Contemporanea, inaugurato nel 1965 come Museo della Guerra e della Resistenza che raccontava la storia della città attraverso i dipinti che vi erano esposti. Dal 1996 l’attuale allestimento permette la valorizzazione del palazzo nelle doppia veste di dimora signorile e di pinacoteca dedicata all’iconografia di Milano. Domenica 3 marzo si continua con Palazzo Reale, oggi diventata la principale sede espositiva di Milano con le sue mostre internazionali dedicate ai più importanti nomi dell’arte di tutti i tempi e che iniziò questa attività nel 1951 con la prima mostra su Caravaggio. Sabato 30 marzo invece ci sarà la visita a un luogo molto particolare e poco conosciuto, ovvero la Gipsoteca di Brera. Si tratta del deposito dei gessi storici dell’Accademia, conservato nei sotterranei del Palazzo di Brera e risistemato in anni recenti con un apposito allestimento e un restauro accurato che permettono una adeguata conservazione delle opere: i più antichi e preziosi dei 43 gessi storici esposti sono stati restaurati dalla Scuola di Restauro dell’Accademia.

A maggio la Casa Museo Boschi Di Stefano

E questa prima parte del calendario 2019 si concluderà domenica 12 maggio con la Casa Museo Boschi Di Stefano di via Giorgio Jan, inaugurata nel 2003: appartenuta ai collezionisti d’arte Antonio e Marieda Boschi Di Stefano, la casa presenta, in base alle loro volontà testamentarie, gli arredi originali disegnati da Piero Portaluppi e raccoglie opere pittoriche dei più importanti artisti della prima metà del Novecento, De Chirico, Morandi, De Pisis, Sironi, Carrà, Fontana, Boccioni, facenti parte della collezione originaria di 2000 opere, donata in parte già nel 1973 alla città dallo stesso proprietario e trasferita in buona misura al Museo del Novecento.

Come prenotare le visite

Per prenotare le visite, è sufficiente andare sul sito www.museocity.it, selezionare la data e compilare l’apposita richiesta.

Leggi tutte le notizie su "Milano Politica"
Edizione digitale

Autore:for

Pubblicato il: 18 Gennaio 2019

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenti

Hai a disposizione 2500 caratteri

Ne stai uililizzando 20

Per commentare devi essere loggato.