(IN) Netweek

MILANO

Fase 2, le 10 regole della Lombardia per incontrare i congiunti

Share

Regione Lombardia ha stilato un decalogo di regole e consigli che verranno utili a tutti i cittadini a partire da lunedì 4 maggio 2020, data in cui è di nuovo possibile tornare a far visita, in sicurezza, ai propri cari.

Il decalogo della Regione

Dal 4 maggio, come previsto dal nuovo DPCM, si potrà tornare a far visita ai propri congiunti. Un termine che negli ultimi giorni ha suscitato curiosità e anche qualche perplessità.

Intanto Regione Lombardia ha predisposto un decalogo indirizzato alle famiglie su come è meglio gestire le visite con i parenti stretti.

“Certamente dal 4 Maggio sarà bello tornare a visitare i nostri cari – ha spiegato il Governatore Attilio Fontana – ma come sapete, continua ad essere fondamentale l’attenzione soprattutto nei confronti dei nostri anziani. Per questo abbiamo messo a punto un decalogo che può aiutarci ad agire per il meglio”.

Le 10 regole

Ecco le buone prassi di Regione Lombardia per rivedere i propri cari in tutta sicurezza:

1. In caso di sintomi influenzali, anche minimi, meglio posticipare la visita.

2. Incontra i tuoi cari da solo o in presenza di un solo bambino.

3. Se i tuoi bambini incontrano i nonni o persone anziane accertati che non abbiano avuto contatti ravvicinati con coetanei o altre persone, almeno nella settimana precedente l’incontro.

4. Meglio un solo incontro lungo e non due incontri brevi.

5. Se puoi organizza l’incontro all’aperto o in un ambiente ben areato.

6.Mantieni sempre la distanza di un metro, indossa la mascherina per tutto il tempo e lava accuratamente le mani prima e dopo la visita.

7. Evita di consumare alimenti e di fermarti per pranzo e cena.

8. Non lasciare i bambini a casa dei nonni per un tempo prolungato o continuativo per giorni.

9. Fatti carico delle commissioni dei tuoi cari più anziani e approfitta dell’incontro per spiegare loro l’uso delle video-chiamate e aiutarli nella ricerca dei servizi di assistenza ed emergenza e di consegna a domicilio sul territorio.

10. Se ritieni porta in regalo qualcosa di emotivamente significativo (album di famiglia, filmati, qualche buona lettura).

Leggi tutte le notizie su "Milano Politica"
Edizione digitale

Autore:ces

Pubblicato il: 08 Maggio 2020

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenti

Hai a disposizione 2500 caratteri

Ne stai uililizzando 20

Per commentare devi essere loggato.