(IN) Netweek

MILANO

Darsena in sicurezza: stop a bottiglie di vetro, lattine e aste per i selfie

Share

Partita l'operazione movida sicura. Dallo scorso weekend è entrata in vigore l'ordinanza che vieta di introdurre in Darsena bottiglie o contenitori in vetro, lattine, bottiglie di plastica con il tappo, aste per selfie, fuochi artificiali e l'esercizio del commercio itinerante, street food compreso. Di fronte alla grande affluenza di persone l'accumulo di bottiglie di vetro, come spiega una nota di Palazzo Marino, potrebbe essere un potenziale pericolo: per questo il Comune ha deciso di vietarne l'utilizzo, consentendo la mescita nei bicchieri di vetro solo all'interno dei pubblici esercizi con consumazione al tavolo.

Nel dettaglio, l'ordinanza specifica che dall’8 giugno e fino al 7 luglio nell'area della Darsena compresa tra Piazza XXIV Maggio, viale Gorizia, via Codara, Piazzale Cantore e Viale Giovanni D'Annunzio, è vietato "introdurre, depositare al suolo, detenere, trasportare, cedere o ricevere a qualsiasi titolo bottiglie e contenitori di vetro, lattine di qualsiasi tipo, bottiglie di plastica chiuse con tappo e aste per selfie".

Lo "stop" vale anche per fuochi artificiali, petardi, botti o razzi. "L'ordinanza è valida per il prossimo mese - ha spiegato la vicesindaca con deleghe alla Sicurezza Anna Scavuzzo - ma è rinnovabile. Lo scopo è quello di permettere a tutti coloro che vorranno trascorrere le giornate estive in Darsena di divertirsi senza preoccupazioni. Le bottiglie di vetro, come sappiamo, possono diventare un pericolo e un problema di decoro se non smaltite correttamente".

Leggi tutte le notizie su "Milano Politica"
Edizione digitale

Autore:gra

Pubblicato il: 15 Giugno 2018

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenti

Hai a disposizione 2500 caratteri

Ne stai uililizzando 20

Per commentare devi essere loggato.