(IN) Netweek

MILANO

Bohemian Rapsody, Green Book e Roma trionfano

Share

Ogni inizio anno c’è una certezza. Non intendo il classico aumento del peso dopo le vacanze natalizie e la notte di Capodanno. Se pensavate a quello, vi rimando alla rubrica destinata al food, o comunque vi consiglio di iniziare a correre sull’Alzaia per bruciare qualche caloria e sentirsi meno colpevole. Ma, dicevo, ogni inizio anno c’è una certezza, e per quel che riguarda il mondo del cinema e delle serie tv, quella certezza sono i Golden Globe. Quest’anno l’evento che premia i migliori film, serie televisive, attori, film d’animazione e funge da preludio alla serata degli Oscar, è giunto alla 76° edizione. La serata è stata, come sempre, molto elegante ma anche divertente, visto che a condurla era presente l’attore comico Andy Samberg, con il prezioso ausilio dell’attrice Sandra Oh. Bohemian Rapsody, il film che racconta l’ascesa dei Queen, Green Book e Roma, il lungometraggio prodotto da Netflix, si sono contraddistinti per essere riusciti maggiormente ad ammaliare la critica e a vincere più premi, conferiti, come sempre, dalla Hollywood Foreign Press Association, ossia l’associazione dei giornalisti stranieri che lavorano a Hollywood.

Ecco tutti i vincitori delle principali categorie dei Golden Globe 2019

Miglior Film Drammati-

co

Bohemian Rhapsody

Miglior attrice protago-

nista in un film dram-

matico

Glenn Close, The Wife

Miglior attore protago-

nista in un film dram-

matico

Rami Malek, Bohemian

Rhapsody

Miglior film comico o

musical

Green Book

Miglior attrice protago-

nista in un film comico

o musical

Olivia Colman, The Fa-

vourite

Miglior attore protago-

nista in un film comico

o musical

Christian Bale, Vice

Miglior regia di film

Alfonso Cuaron, Roma

Miglior sceneggiatura

di film

Green Book

Miglior serie dramma-

tica

The Americans

Miglior attore in una

serie tv drammatica

Richard Madden, Bo-

dyguard

Miglior attrice in una

serie tv drammatica

Sandra Oh, Killing Eve

Miglior serie tv comica

The Kominsky Method

Miglior attrice in una

serie tv comica

Rachel Brosnahan, The

Marvelous Mrs Maisel

Miglior attore in una

serie tv comica

Michael Douglas, The

Kominsky Method

Miglior film d’anima-

zione

Spider-Man: Un nuovo

universo

Meritati i premi a Michael Douglas per l’interpretazione nella serie tv The Kominsky Method, goduriosa e simpatica, la trovate su Netflix, e anche il premio per The Americans. Senza rivali dello stesso livello in quella categoria, almeno quest’anno. Dubbia la scelta di Sandra Oh. Stellare, vero. Ma Julia Roberts avrebbe qualcosa da ridire a riguardo. Stessa identica cosa per la scelta di premiare Richard Madden, protagonista nella serie Bodyguard - anche quella su Netflix - a discapito di Jason Bateman, protagonista di Ozark (non mi ripeto. Anzi, sì. Guardatela su Netflix, una delle cose migliori degli ultimi anni). Nella seconda stagione riesce a mescolare diverse personalità e capacità attoriali che avrebbero meritato un riconoscimento come quello dei Golden Globe. Perfetta, invece, la scelta di conferire a Spider-man: Un nuovo universo il sigillo come miglior film d’animazione. La produzione Disney di Ralph Spacca Internet non è stata a livello del precedente capitolo e di conseguenza troppo distante dall’animazione di Spidey. Anche il lavoro della Pixar (e Disney, ovviamente, ormai è dappertutto, anche nella Nutella, altro che olio di palma) con Gli Incredibili 2 non è stato all’altezza della produzione Marvel (con Columbia e Sony). Premi che possono dividere critica, appassionati e pubblico della domenica, chissà se gli Oscar confermeranno molti dei premi acquisiti tra la notte del 6 e del 7 gennaio o cambieranno completamente le carte in tavola.

Leggi tutte le notizie su "Milano Politica"
Edizione digitale

Autore:fag

Pubblicato il: 11 Gennaio 2019

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Commenti

Hai a disposizione 2500 caratteri

Ne stai uililizzando 20

Per commentare devi essere loggato.